Video. Scempio in Via Aniello Falcone: file di bottiglie e una distesa di rifiuti

La rovina di Napoli sono i suoi abitanti, si dice. Che sia vero? Di certo molti napoletani non stanno dimostrando un gran senso civico ultimamente. Dopo il disastro documentato a San Martino, anche il belvedere di via Aniello Falcone sta diventando una discarica a cielo aperto. Francesco Emilio Borrelli, in un video denuncia, mostra uno dei luoghi più incantevoli della città cosparso di rifiuti e resti di festeggiamenti.

Durante un sopralluogo in via Aniello Falcone ho avuto modo di constatare le condizioni di degrado in cui è ridotto il belvedere. Un degrado che è determinato non dall’incuria dell’amministrazione ma dall’inciviltà dei cittadini“.

Sembra che sia ormai tradizione, nella nostra Napoli, festeggiare il compleanno sul belvedere di via Aniello Falcone (oltre che a San Martino), godendosi al tempo stesso un bel panorama della città. In molti, però, non sembrano apprezzare la bellezza di questo luogo, e vi lasciano tranquillamente i propri rifiuti.

Le persone arrivano addirittura a lasciare i resti della torta sul parapetto che, per il resto, è una distesa di bottiglie di birra vuote“, aggiunge Borrelli. “Per tale atteggiamento non c’è alcuna scusante. Il belvedere è infatti dotato dei bidoni per la raccolta differenziata. Aprendoli, lo spettacolo è avvilente. Nessuno differenzia, all’interno c’è di tutto“.

Il consigliere regionale dei Verdi documenta attentamente anche quest’ultimo segno di degrado, riprendendo i bidoni e il “panorama” di rifiuti dal belvedere. Ma l’aspetto più sconvolgente della vicenda è la frequenza con cui noi napoletani ci ritroviamo ad assistere a simili fenomeni.

Lo scempio che ho documentato arriva a poche ore di distanza dalla nostra denuncia sullo stesso fenomeno, che si verifica regolarmente a San MartinoNel caso di via Aniello Falcone ci chiediamo i trogloditi che hanno determinato tale vergogna a chi daranno la colpa. Sono stati messi in condizione di sversare i rifiuti negli appositi cassonetti ma hanno preferito comportarsi da incivili“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più