DeMa, notte in strada con gli operatori dei rifiuti: “Dobbiamo migliorare ora”

Toccare con mano i problemi della propria città. Questa la decisione del sindaco Luigi de Magistris, che ha scelto di passare una notte con ASIA, a contatto con quei lavoratori che si occupano del delicato problema dei rifiuti a Napoli.

Dobbiamo migliorare, ora, non domani. Sono carico e motivatissimo a lavorare, senza sosta, per rendere Napoli, entro la fine del mio mandato, un luogo sempre più bello e vivibile“. Così scrive De Magistris in un suo post, in cui racconta la sua esperienza con ASIA nei minimi dettagli.

Nella notte tra sabato e domenica, da mezzanotte alle tre, sono stato tra i lavoratori di ASIA, la nostra azienda 100% pubblica che si occupa della raccolta dei rifiuti. […] Sono stato tra le strade di San Giovanni, Scampia e Centro Storico. Le sofferenze sono tante, la chiusura dell’inceneritore di Acerra per 35 giorni ci impone un miracolo laico per evitare crisi ed emergenza.

L’emergenza, spiega il sindaco di Napoli, consiste nel fatto che “si devono trattare 80.000 tonnellate di rifiuti in maniera alternativa“. Una situazione ai limiti dell’emergenza, di fronte alla quale De Magistris non intende scoraggiarsi. “ASIA l’abbiamo salvata, messa in sicurezza e rafforzata; abbiamo assunto e assumeremo.

Ci sono cose che non vanno, azioni da migliorare, organizzazione da perfezionare, ma ASIA saprà trovare, con un lavoro di squadra, le soluzioni migliori nell’interesse della nostra città“. E se Luigi De Magistris scrive queste parole, è proprio perché nella sua notte con ASIA ha visto con i suoi occhi quanto sia faticoso e assiduo il lavoro dell’agenzia.

Ho visto lavoratori, intorno ai 60 anni, effettuare un lavoro durissimo, con dignità, forza e cura, tra cumuli di spazzatura, selezionando e raccogliendo. […] Abbiamo constatato per l’ennesima volta che ancora in troppi non differenziano, si butta di tutto e molti vengono addirittura da altri Comuni a sversare a Napoli. Purtroppo l’inciviltà è ancora troppo diffusa“.

L’inciviltà è davvero molto diffusa a Napoli, come avevano messo in risalto le denunce dei Verdi di questi ultimi giorni. Per questo motivo De Magistris conclude il suo post con un importante appello alla cittadinanza: “Le multe si fanno e si faranno, ma non basta, serve l’impegno di tutti!

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più