Tornano dopo 70 anni le luminarie in via Duomo per la festa di San Gennaro

foto pagina Facebook Chiesa di Napoli

Il 14 settembre 2019 dopo ben 70 anni sono state accese le luminarie in via Duomo in occasione della festa di San Gennaro, il santo patrono di Napoli e della Campania.

Le luminarie resteranno accese fino al 22 settembre, dunque per 8 giornate, in cui ci saranno a Napoli migliaia di turisti e religiosi provenienti da tutto il mondo che come ogni anno, il 19 settembre, assisteranno al miracolo di San Gennaro.

Un’antica tradizione, quella delle luci per la festa di San Gennaro, che si era persa nel tempo: l’ultima volta fu prima dei grandi bombardamenti in città durante la seconda guerra mondiale.

L’iniziativa di accendere le luminarie in via Duomo in occasione di questa festa nasce dalla volontà di voler attuare un intervento di riqualificazione proprio in via Duomo. Lo spiega Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli.

Fiola intende rinnovare anche in futuro questo evento. “Per i commercianti di via Duomo e delle strade vicine è una boccata d’ossigeno – ha spiegato a LaRepubblica – L’intento è far rivivere commercialmente quest’area. Rinnovo l’invito a tutti i fedeli, ai cittadini, ai visitatori che giungeranno qui per i festeggiamenti di San Gennaro, a scoprire o riscoprire questo pezzo di Napoli”.

Alla cerimonia hanno partecipato il cardinale Crescenzio Sepe e il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola, il Presidente di SI Impresa, Fabrizio Luongo, rappresentanti del consiglio dell’ente camerale, dei commercianti e numerosi cittadini.

“Grazie al Presidente Fiola e alla Camera di Commercio di Napoli, si riprende una tradizione interrotta 70 anni fa – ha detto SepeE’ una iniziativa coraggiosa e importante per la ricorrenza di San Gennaro e per tutta la città”.

Inoltre, il 19 settembre sarà possibile visitare ben 11 musei gratuitamente. La proposta, avanzata dal Mibac, nasce con l’intenzione di invogliare i partenopei a visitare i principali musei cittadini nel corso di una delle festività più importanti e sentite della città.

Cliccando qui troverete l’elenco dei musei gratis.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più