De Luca: “Litorale domizio diventerà la Romagna del Sud”

de luca

Napoli – Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è intervenuto ai microfoni di Radio Crc per spiegare il progetto per la rivalutazione del litorale domizio. L’iniziativa era stata presentata ieri a Castel Volturno e già aveva fatto sperare in una rivalutazione delle nostre coste.

De Luca conferma quanto annunciato ieri ed afferma: “Vogliamo che il litorale domizio diventi una delle zone più sviluppate della Campania, dal punto di vista del turismo e dell’economia del mare con il mare balneabile tutto l’anno, e dal punto di vista della valorizzazione dei beni culturali. Abbiamo 70 km di fascia costiera che possono diventare la Romagna del Sud”.

“Scontiamo decenni di devastazione territoriale, – accusa il governatore – di incuria, di ferite a quel territorio e anche di classi dirigenti che a Caserta a tutto hanno pensato meno che a creare lavoro per un’intera generazione. Il nostro obiettivo è esattamente il contrario: dare lavoro a decine di migliaia di giovani dell’area casertana. Siamo molto fiduciosi, si può fare un lavoro entusiasmante per rilanciare tutto il litorale flegreo e domizio”.

“La Terra dei fuochi oggi – critica De Luca – non è a Caserta o a Napoli Nord, ma è nel Nord del Paese. La differenza è che se c’è un rogo alle porte di Roma, al punto che devono chiudere le finestre a Roma città perché l’aria non si respira, o a ridosso delle zone industriali del Nord del Paese, è stato un incidente. Si accende qualcosa nella Terra dei Fuochi e cominciamo noi stessi ad auto diffamarci”.

Sempre sui roghi, De Luca scarica ogni responsabilità da parte della Regione: C’è una responsabilità esclusiva del Ministero dell’Interno, perché la Regione ha fatto quello che nessuno ha fatto, anzi è l’unica istituzione che ha lavorato sulla Terra dei fuochi. Ma è chiaro che il controllo del territorio devono farlo i Carabinieri, le forze di Polizia e la Guardia di Finanza. Mi pare che si siano convinti tutti quanti”.

Potrebbe anche interessarti