Video. Operatore Asia versa i rifiuti differenziati in un unico bidone: è polemica

La situazione dei rifiuti a Napoli, già grave di per sé, sembra essersi avviata verso un ulteriore peggioramento. Un video girato da un cittadino mostra infatti un operatore dell’Asia che versa il contenuto dei bidoni della differenziata in un unico cassonetto. A denunciarlo il Consigliere Regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

Ci è stato segnalato un video, realizzato in via Stadera, che mostra un operatore dell’Asia intento a sversare il contenuto dei vari bidoncini della raccolta differenziata, mischiando tutto, in un cassonetto da conferire poi al compattatore“. Così il consigliere regionale commenta il video postato sul suo profilo Facebook.

LEGGI ANCHE
Torre del Greco, calendario conferimento rifiuti: giorni del porta a porta e sanzioni

Richiamato da un cittadino l’operatore afferma che si tratta di una disposizione del suo superiore, causata dall’impossibilità di conferire al sito dove trasportavano i rifiuti precedentemente ‘perché c’è la protesta’. Ci interroghiamo sulla veridicità di tali parole. Qualora fossero vere sarebbe gravissimo.

Significherebbe che le condotte virtuose dei cittadini che differenziano i rifiuti vengono vanificate già al momento del ritiro. Occorre chiarire al più presto quanto contenuto nel video“. La segnalazione ha scatenato un’accesa polemica. I cittadini sono i primi a subire le conseguenze di un errato smaltimento dei rifiuti, e anche i primi a ribellarsi. Lo dimostra chiaramente la protesta delle mamme nei Quartieri Spagnoli, le cui strade sono sommerse dai rifiuti.

LEGGI ANCHE
Museo Totò, entro l'anno aprirà lo spazio dedicato al Principe della Risata

Abbiamo inviato una nota all’Asia, allegando il video“, spiega ancora Francesco Emilio Borrelli. “Qualora si tratti di una bugia detta dall’operatore per giustificare una condotta scorretta chiederemo di sanzionarlo sul piano disciplinare.

Nel caso in cui, invece, ci sia effettivamente una disposizione di mischiare tutti i rifiuti differenziabili, chiederemo di intervenire nei confronti di chi ha avuto questa assurda idea che non può essere giustificata da alcuna situazione di contingenza“. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi della vicenda e sperare che la segnalazione venga ascoltata da chi di dovere.

Potrebbe anche interessarti