Safe, il primo spray di autodifesa venduto in farmacia: l’inventore è napoletano

La farmacia non è solo prevenzione, ma anche sicurezza” è il titolo del convegno che si sta tenendo oggi sabato 23 novembre, dalle 15 alle 16, nella Sala Procida della Mostra D’Oltremare di Napoli.

Patrocinato da Federfarma Napoli è stato l’occasione per presentare agli addetti ai lavori un’innovazione brevettata dall’ingegnere napoletano Oliver Tahir che ha inventato un dispositivo di sicurezza personale “Safe”.

E’ uno spray al peperoncino, un puntatore laser, un led e una videocamera ad alta risoluzione connessa 24 ore su 24 con una centrale operativa. La “sincronia di questi semplici ma preziosi elementi fanno del “Safe” un dispositivo di sicurezza all’avanguardia e pioneristico, destinato a cambiare l’attuale concetto di sicurezza personale” spiega al Corriere del Mezzogiorno l’ingegnere napoletano.

E’ la videocamera collegata agli istituti di vigilanza che consente di riprendere tutto ciò che avviene dal momento della sua attivazione a rendere Safe un dispositivo all’avanguardia. A breve verrà immesso sul mercato e sarà acquistabile solo in farmacia.

Oliver Tahir ha 46 anni ed è nato a Napoli nel 1974 da genitori somali giunti in Italia negli anni ’70. Dopo aver vissuto tra Portici e Pomigliano ha lasciato l’Italia per andare a Londra, dove è riuscito a laurearsi in ingegneria informatica al Bickenhall College of Computing pagandosi gli studi lavorando come lavapiatti. Dopo la laurea decide di tornare a Napoli per lavorare nella sua città.

Potrebbe anche interessarti