Mediocredito Centrale, una banca per le Pmi del Sud

Mediocredito CentraleC’è una banca che va contro il luogo comune secondo cui nel Mezzogiorno le porte per accedere al credito sono sempre chiuse, soprattutto se ad averne bisogno sono imprese piccole e medie.  Lo sviluppo del tessuto delle piccole e medie imprese nel Sud è proprio l’obiettivo strategico di Mediocredito Centrale, banca che opera all’interno del Gruppo Invitalia per accrescere la competitività del Paese. Oltre metà dei suoi finanziamenti è diretto verso le cosiddette aree depresse (per lo più le regioni del Mezzogiorno) e poco più del 60% delle imprese che hanno ricevuto i finanziamenti sono di piccole e medie dimensioni.

Con sede a Roma e uffici a Milano, Pescara, Napoli, Bari e Catania, il Mediocredito Centrale mette in campo una serie di strumenti che vengono incontro alle necessità delle imprese nei loro diversi stadi di crescita.

Ad esempio, se una micro, piccola o media impresa vuole ottenere liquidità o finanziamenti per investimenti può richiedere a MCC il Chiro Fast (fino a 200mila euro, senza fideiussioni) o il Chiro PMI (fino a 500mila euro): in tempi rapidi e con pochi click si può verificare la fattibilità della domanda di finanziamento, collegandosi comodamente dal proprio ufficio al portale on line della banca.

Un neoimprenditore che vuole avviare una start up, anche innovativa, può utilizzare il portale on line e richiedere Chiro nuove imprese per un finanziamento fino a mezzo milione di euro. Se vuole iniziare una nuova attività nel Mezzogiorno utilizzando le agevolazioni di Resto al Sud, Mediocredito Centrale mette a disposizione Chiro Resto al Sud, un finanziamento bancario che è complementare agli incentivi gestiti da Invitalia.

Le aziende più strutturate, come mid cap e grandi imprese, possono infine rivolgersi a Mcc per altre tipologie più complesse di finanziamenti, come Chiro Ricerca & Innovazione per progetti di ricerca con un importo minimo di 500mila euro.

Per sostenere la crescita imprenditoriale delle regioni del Sud occorre creare connessioni tra mondo delle imprese, della ricerca, delle università, delle istituzioni e della finanza. Mediocredito Centrale ha accettato la sfida di “fare sistema” e di attivare una leva di sviluppo che renda fertile l’intero sistema produttivo meridionale.

Potrebbe anche interessarti