Dramma a Giugliano: poliziotto si uccide nel suo garage con l’arma di ordinanza

 

cadavere

Tragedia a Giugliano. Secondo quanto riportato da Il Mattino, un agente della polizia postale si è tolto la vita con la sua pistola di ordinanza.

M.A., 45 anni, ha deciso di farla finita nel suo garage. La scoperta è stata fatta dai familiari, che subito si sono recati in una traversa di via Colonne, dove appunto risiedeva.

L’uomo lascia una moglie e due bambini. Ancora da chiarire i motivi del gesto, sul fatto indagano gli agenti di polizia del Commissariato di Giugliano e quelli della Scientifica.

Il Pubblico Ministero ha disposto il sequestro della salma fino a quando non verrà svolta l’autopsia.

Le persone che lo conoscevano e residenti della zona, parlano di lui come un uomo pacato e tranquillo, nulla quindi, lasciava pensare che potesse succedere tutto ciò.

I motivi che guidano una persona fino a qui potrebbero essere tanti, lavoro, difficoltà economiche, pressioni di vario tipo… quello che è certo è il dolore enorme che resterà per sempre nei cuori della sua famiglia.

Potrebbe anche interessarti