Natale sereno e con tanti regali per Noemi, ma dovrà essere operata di nuovo

Un Natale sereno, per quanto possibile, quello appena trascorso dalla piccola Noemi, la bimba ferita il 3 maggio scorso nell’agguato di Piazza Nazionale.

Tanti regali per lei sotto l’albero, a dimostrazione di un affetto e di una solidarietà da parte di tutti che continua da quel maledetto giorno.

Ma come riporta ilmattino.it, la piccola che porta ancora il busto ortopedico dovrà essere operata di nuovo per rimettere a posto le due vertebre colpite dal proiettile.

Ancora una volta ci è stata dimostrata tanto affetto e vicinanza – spiega Fabio, il padre di Noemi al quotidiano – sono arrivate tanti doni per la mia piccola e di questo ringraziamo tutti. A gennaio ci sarà anche più chiara la situazione dal punto di vista sanitario».

Prima di Natale Noemi e i suoi genitori hanno incontrato il sindaco Luigi de Magistris e un gruppo di assessori (tra cui Alessandra Clemente) e le è stata consegnata una busta con tanti giocattoli. A novembre, invece, la bimba incontrò il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Spero che non si spaventi nel sentire i fuochi di artificio. – ha raccontato invece il nonno – Recentemente abbiamo festeggiato un compleanno e quando abbiamo stappato lo spumante lei ha abbracciato il padre e ha esclamato spaventata: No, la botta no. Adesso speriamo che non si impaurisca. Ma questo è il primo capodanno dopo la tragedia sfiorata e non sappiamo come reagirà“.

Intanto la piccola ancora non è tornata all’asilo, il busto le rende difficili alcuni movimenti e soprattutto non si vuole rischiare una caduta accidentale che potrebbe peggiorare le cose.

Potrebbe anche interessarti