Gaetano Manfredi è il nuovo ministro dell’Università e della Ricerca

Gaetano Manfredi è il nuovo ministro dell’Università e della Ricerca.

Nella conferenza stampa di fine anno, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha infatti annunciato chi sostituirà il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, che si era dimesso giovedì scorso.

Conte ha rivelato che il ministero dell’Istruzione sarà diviso in due: con un nuovo ministro dell’Istruzione con delega alla scuola, e un ministro apposito per la Ricerca e l’Università. La nuova ministra dell’Istruzione (e della Scuola) sarà l’attuale sottosegretaria Lucia Azzolina, che appartiene al Movimento 5 Stelle, mentre il nuovo ministro alla Ricerca sarà Gaetano Manfredi, ingegnere e attuale rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Manfredi, nato ad Ottaviano 55 anni anni fa, è rettore dell’università degli Studi di Napoli dal 2014. Prima aveva insegnato per molti anni nella stessa università il corso di Tecnica delle Costruzioni. In passato fu presidente della CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università italiane.

Ha fatto studi classici prima di laurearsi in Ingegneria nel 1988 proprio alla Federico II con la votazione di 110/110 e lode. E’ stato anche dottore di ricerca in Ingegneria delle strutture (V ciclo) e ha ottenuto una borsa di studio post-dottorato nel 1994. Ricercatore in tecnica delle costruzioni dal 1995 al 1998, è diventato professore associato nella stessa materia dal 1998 al 2000. Infine è diventato professore ordinario sempre alla Facoltà di Ingegneria della Federico II nel 2000. Il mandato di Gaetano Manfredi da rettore a Napoli scade il 31 ottobre del 2020.

Orgoglio quindi per il Meridione, infatti l’intero ministero dell’Istruzione è andato al sud, ricordiamo che la Azzolina è di Siracusa.

Potrebbe anche interessarti