Tragedia a Caserta: un giovane cuoco muore di infarto, lascia un bimbo piccolo

Lutto a Caserta per la morte di Clemente Guida, originario di Arienzo. Clemente faceva il cuoco e aveva 37 anni. Alcuni minuti prima di morire era a giocare con il suo figlioletto di pochi mesi; poi, poco dopo, il suo cuore ha smesso di battere.

La terribile scoperta è stata fatta dalla moglie Alessandra nel bagno di casa, nella notte tra domenica e lunedì intorno all’una. Colpito da un infarto, per il giovane non c’è stato nulla da fare. I sanitari del 118 di Maddaloni, hanno tentato di soccorrerlo ma è stato tutto inutile.

In tantissimi in queste ore lo stanno ricordando sui social. Tra amici e colleghi, tutti si stanno stringendo intorno al dolore della famiglia per la tragica scomparsa.

Clemente lascia un figlio piccolo e una giovane moglie che sul suo profilo Facebook gli scrive:” Ciao vita mia! Proteggi il nostro bambino come hai fatto fino adesso! Mi manchi tantissimo! Ti Amo!”.

Di pochi giorni fa un bellissimo post di Clemente nel quale esprime tutta la sua felicità per aver trascorso un anno pieno di belle novità, quali, prima fra tutte, la nascita del suo piccolo:

Il 2019 l’anno più bello della mia vita, ho avuto la fortuna di sposare una piccola donna meravigliosa attenta e premurosa, è nato mio figlio ed è stato il più bel regalo che la vita mi potesse dare, auguri per il nuovo 2020 a tutti gli amici e colleghi, auguri alla mia famiglia al completo che mi sostenete sempre anche e soprattutto quando non ci sono, e un auguri a mia moglie e mio figlio. Tra poche ore papi è a casa, sono 3 lunghi giorni che non vi vedo e ho tanta voglia abbracciarvi spero in un 2020 meraviglioso come il vecchio anno.. Il mio lavoro la mia grande vita”.

Clemente era un volto noto da quelle parti, in quanto cugino di Peppe Guida, presidente dell’Agis di Caserta. I funerali si stanno tuttora svolgendo nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo.

Notizie come questa purtroppo sono all’ordine del giorno, ma morire quando si ha ancora da dare tanto al mondo non si accetta. La morte di Clemente Guida non dà pace. La nostra redazione partecipa al dolore dei familiari e porge le sue sentite condoglianze.

Potrebbe anche interessarti