Nasce a Pomigliano l’Aerotech Academy: un corso gratuito di alta formazione

Dopo la ‘Apple Developer Academy’ dedicata al mondo digitale e posta a San Giovanni a Teduccio, nascerà a Pomigliano d’Arco una nuova Accademia dedicata al mondo dell’aerospazio. Si chiama Aerotech Academy e vede la collaborazione tra la Leonardo, principale azienda industriale italiana nelle alte tecnologie e tra le prime dieci al mondo nell’aerospazio e l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

LAerotech Academy è un percorso di alta formazione su tematiche di frontiera dell’ingegneria in grado di fornire competenze e capacità operative immediatamente spendibili in settori industriali a tecnologia avanzata.
L’iniziativa è rivolta a studenti selezionati con un apposito bando ed in possesso di un titolo pari almeno alla laurea triennale o titolo universitario equipollente (conseguito in Italia o all’estero) nelle classi di laurea L08 Lauree in Ingegneria dell’Informazione o L09 Lauree in Ingegneria Industriale.

Il corso si svolgerà da marzo a dicembre 2020 nel sito di Leonardo a Pomigliano d’Arco presso l’Aerotech Campus, il centro di innovazione sui materiali e i processi produttivi parte del nascente network dei Leonardo Labs, i laboratori di ricerca e innovazione concepiti per rafforzare lo sviluppo tecnologico e la crescita competitiva dell’azienda. La partecipazione alla Aerotech Academy è gratuita in quanto i costi per la sua realizzazione sono completamente a carico di Leonardo S.p.a.

Il programma della Aerotech Academy 2020 si articola in tre filoni: tecnologie core delle aerostrutture, industria 4.0 e digitalizzazione, le sfide per i velivoli di nuova generazione. Le attività di formazione, riconosciute dall’ateneo napoletano e svolte in lingua inglese da professori universitari ed esperti di Leonardo, prevedono un impegno complessivo di nove mesi, a tempo pieno. Sei mesi in aula per la ricerca e la formazione superiore nel settore aerospaziale e tre di project work attraverso l’analisi, l’applicazione e l’evoluzione di case study di esperienze lavorative. Per un totale di 30 alunni e 1400 ore di lezione con frequenza obbligatoria del 70%.

Per la partecipazione al corso di formazione oggetto del presente bando e subordinatamente al conseguimento dell’attestato di partecipazione al corso è prevista la corresponsione di una borsa di studio a titolo di indennità di frequenza il cui importo è fissato in € 3.000 (Euro tremila) lordi. Per i frequentatori non residenti nella Regione Campania l’importo della borsa sarà incrementato di ulteriori € 1.000 (Euro mille) lordi. Gli importi sono omnicomprensivi di tutti gli oneri a carico del fruitore, secondo le aliquote vigenti alla data del pagamento. Non sono previsti rimborsi spese. Ad ora è previsto solo un attestato di partecipazione, l?università valuterà se attribuire crediti.

Le domande dovranno essere inoltrate entro il 10 febbraio.

Potrebbe anche interessarti