Ennesimo attacco all’ospedale del Mare: malmenati medici e infermiere

ospedale del mareUna nuova aggressione è avvenuta stamane all’ospedale del Mare di Napoli. Questa volta presi di mira il personale del reparto psichiatrico della struttura. 

I parenti di una paziente hanno aggredito con calci e pugni due medici e due infermiere, come hanno sostenuto questi ultimi durante la denuncia. Ad aggredire gli operatori all’ospedale del Mare sono stati proprio il padre e il fratello della degente al rifiuto del personale medico di cambiare la stanza della ragazza. Il pronto intervento dell’arma dei carabinieri ha messo fine alla collera dei due uomini.

Anche Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e membro della Commissione Sanità, dichiara: “Servono al più presto i presidi di Polizia all’interno delle strutture ospedaliere prima che si arrivi alla tragedia. La violenza è in crescita e bisogna fermarla con azioni decise. Chiediamo un segnale deciso da parte del Prefetto e della Questura”. Il nuovo anno non fa ben sperare per l’ospedale del Mare. Infatti, non è la prima volta che avviene un’aggressione ai danni del personale all‘ospedale del Mare. Questi atti di violenza devono, infatti, essere fermati, come ha asserito Borrelli. Ma, ora ci si chiede: succederà quando qualcuno verrà assassinato?

Potrebbe anche interessarti