Morbo di Crohn, al Policlinico intervento evita recidiva della malattia dell’intestino

Operazione
Foto di repertorio

Presto il morbo di Crohn potrebbe trovare una cura definitiva: un nuovo trattamento chirurgico è stato elaborato nel Policlinico Federico II di Napoli, nel Dipartimento ad Attività Integrata di Gastroenterologia, Endocrinologia e Chirurgia Endoscopia diretto dal professor Giovanni Domenico De Palma.

L’equipe ha sperimentato una nuova tecnica, in grado di ridurre in maniera significativa la percentuale di recidiva post-chirurgica nella malattia di Crohn.

Per mettere a punto questo nuovo tipo di intervento – sottolinea il prof. De Palma al quotidianosanità.it – lo studio è durato oltre quattro anni e i risultati saranno a breve pubblicati sulla rivista internazionale Annals of Surgery, una delle più prestigiose al mondo nel campo della chirurgia generale”.

Il morbo di Crohn, infatti, è una malattia infiammatoria cronica intestinale che può colpire il tubo digerente e i pazienti, nel corso della vita, vengono sottoposti più volte ad operazioni chirurgiche. Ridurre quindi il rischio di recidiva è fondamentale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più