Skullbreaker: la sfida su Tik Tok che può costare la vita a chi partecipa

Skullbreaker: la sfida su Tik Tok che può costare la vita a chi partecipa
Photo dal profilo Facebook di Valerie Hodson, partecipante alla Skullbreaker Challenge

Tik Tok, come è accaduto con altre app sempre più usate dagli utenti, diventa sede di sfide collettive, ma che possono anche costare la vita. L’ultima challenge della piattaforma, che sta diventando virale, prende il nome di Skullbreaker Challenge.

La sfida messa in atto dagli utenti di Tik Tok consiste in un atto di violenza nei confronti di un’altra persona ignara di ciò che succederà, coinvolta, però, a partecipare in un salto ma poi sbilanciata da uno sgambetto a mezz’aria. A partecipare alla challenge di Tik Tok sono tre persone allineate in orizzontale che saltano in modo alternato davanti riprese dalla fotocamera dello smartphone.

Il bersaglio è la persona centrale che al suo turno, durante il salto, sarà spinto con le gambe in avanti con un calcio dagli altri due partecipanti. Lo scopo del Skullbreaker è proprio far cadere di schiena la vittima. Il forte impatto con il suolo può portare a conseguenze gravi per la testa e l’intero corpo. Alcune testate hanno iniziato a parlare della sfida alcuni giorni fa, dopo alcune testimonianze arrivate dal Sudamerica, dove è nota con il nome di Rompecraneos, tradotto in italiano con Spaccatesta. Alcune persone coinvolte, come sostenuto da testimoni, hanno già subito dei danni.

Non è la prima volta che sfide pericolose, sviluppatesi tramite social o app, si diffondano a macchia d’olio. Infatti, ricordiamo Bird Box challange in cui gli utenti bendati compievano azioni alquanto pericolose. Ed ancora, Tide  Pods challange che prevedeva la masticazione di capsule di detersivo. L’unica soluzione è bandire video di atti simili dalle pagine di talune piattaforme.

Potrebbe anche interessarti