Tragedia in Campania. Prova ad uccidere la moglie, poi s’impicca

AmbulanzaSuicidio al termine di una lite: un uomo ha tentato prima di uccidere sua moglie con un affondo al collo, dopo si è tolto la vita impiccandosi. 

La disgrazia si è verificata nel Salernitano, ad Olevano sul Tusciano. L’uomo, di 38 anni, ha colpito la moglie, 34 anni, con una coltellata. La donna, poi, è stata lasciata in una pozza di sangue. D’urgenza la vittima è stata trasportata all’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, ricoverata in gravi condizioni.

Altresì, dopo il violento atto, il colpevole è scappato tra le campagne di Olevano sul Tusciano. Un’ora e mezza dopo, l’uomo è stato ritrovato senza vita, impiccato. La violenza domestica, perpetrata spesso dal partner, diventa, come si nota, sempre più frequente.

La percentuale di omicidi che vedono come vittime le donne, infatti, sembrano sempre essere più elevati di quelli sugli uomini. Ma non solo omicidio, frequenti ai danni delle donne sono violenze fisiche, stalking e minacce. Solo una “buona” rete di supporto, che sembra ancora non esistere, potrebbe riuscire a tamponare la violenza.

Potrebbe anche interessarti