Coronavirus: al via i provvedimenti precauzionali dei comuni vesuviani

In piena emergenza Coronavirus, i sindaci dell’area vesuviana hanno discusso sulle misure preventive da adottare per evitare il contagio nel territorio campano. La soluzione anti-contagio, presa in comune accordo, interesserà i comuni di San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano, San Sebastiano al Vesuvio, Cercola, Massa di Somma, Volla, Sant’Anastasia, Torre del Greco, Pollena Trocchia e Somma Vesuviana.

Tra questi, il primo cittadino di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, sulla sua pagina Facebook, ha reso noti i provvedimenti, concordati con gli altri sindaci del vesuviano, che saranno adottati nei confronti dei cittadini rientranti dalle cosiddette “zone a rischio”.

Questi ultimi dovranno informare del loro rientro, telefonando il Comando di Polizia Municipale (al numero 081 565 42 50 per i cittadini di San Giorgio a Cremano) e comunicando la data di arrivo in città, al fine di permettere alle autorità sanitarie di attuare gli interventi previsti dal protocollo del Ministero della Salute.

Inoltre, il sindaco Zinno, in data odierna, ha messo in atto alcune misure concordate nella giornata di ieri, durante la convocazione in riunione permanente del Centro Operativo Comunale di protezione civile, in presenza dell’assessore alla sicurezza Ciro Sarno, del Segretario Generale e dei Dirigenti dell’Ente.

Pur non essendoci casi di Coronavirus segnalati in città, le azioni preventive attuate hanno riguardato in particolar modo opere di profonda igienizzazione degli ambienti scolastici. Data, infatti, l’interruzione delle attività scolastiche nei giorni 24 e 25 febbraio 2020, in occasione del Carnevale, i locali saranno sottoposti ad un intervento di pulizia straordinaria a carico del comune. A tale provvedimento dovranno adeguarsi tutte le scuole parificate ed asili privati presenti sul territorio.

La società Buttol provvederà, invece, ad un lavaggio straordinario delle strade e dei marciapiedi, ancora una volta per preservare l’incolumità dei cittadini. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno affissi manifesti e si attiveranno telefonate preregistrate con la funzione di informare sulle corrette norme igieniche da seguire.

Le misure adottate nell’area vesuviana per contrastare il coronavirus sono puramente precauzionali, pertanto si invita la cittadinanza ad evitare inutili allarmismi, e a non affollare studi medici o strutture ospedaliere.

Per essere sempre informato sull’emergenza coronavirus in Italia, segui gli aggiornamenti in tempo reale sul nostro sito

Potrebbe anche interessarti