Post partita Turris Sassari, mister Fabiano: “Troppi errori dell’arbitro”. Il presidente: ” Combatteremo fino alla fine”

Intervistati nel post partita di Turris Sassari Latte Dolce, mister Fabiano e il presidente Colantonio commentano così la prima sconfitta in campionato dei corallini.

Mister Fabiano, solito non parlare mai dell’operato degli arbitri, questa volta dice la sua: “A parte le azioni eclatanti del gol e del rigore, l’arbitro ha sbagliato sulle ammonizioni. Troppi gialli mancati. La gomitata dopo cinque minuti su Celiento è da espulsione, non solo da giallo. Successivamente giocatori già ammoniti non hanno ricevuto il secondo cartellino. La nostra espulsione è sacrosanta ma anche loro non dovevano finire la partita in 11. Ora non serve a nulla recriminare. Accettiamo la sconfitta e andiamo avanti”.

Sulla prova della squadra: “Una partita di grande personalità, i ragazzi hanno lottato fino all’ultimo minuto. L’unica recriminazione è che nel primo tempo non siamo stati bravi né nell’ultimo passaggio né nella conclusione. Adesso il campionato sarà ancora più bello. Abbiamo perso l’imbattibilità ma in questa partita non è mancato gioco, cuore, abnegazione, è un gruppo di ragazzi unito verso lo stesso obbiettivo”.

Sul rigore sbagliato: “Il primo rigorista è Aliperta, il secondo è Alma. Giuliano è andato deciso sulla palla e i rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli. Non facciamogliene una colpa”.

Sul primo gol subito dalla Turris: “Siamo stati ingenui, il guardalinee aveva alzato la bandierina ma finché l’arbitro non fischia non dobbiamo mai fermarci”.

Sulle tante espulsioni in stagione – quinta nelle ultime 10 partite – : “Questa è la prima espulsione diretta, le altre sono tutte frutto di doppie ammonizioni. Nel gioco moderno ci sta e non è una cosa che mi preoccupa”.

La parola al presidente Colantonio che commenta così il match: “I tifosi corallini a fine gara hanno apprezzato lo sforzo dei ragazzi. Hanno visto che hanno dato l’anima in campo. Purtroppo esistono le sfortune e gli avversari. Loro sono stati bravi, noi sfortunati nello sbagliare il rigore all’ultimo minuto, di più non si poteva fare. Bisogna accettare la sconfitta. Non commenterò mai se gli arbitri fanno bene il loro lavoro oppure no, è una cosa che non mi piace. Siamo sempre a +4 sull’Ostia Mare che dovrà venire a giocare qui lo scontro diretto, mancano ancora otto partite alla fine. Non eravamo una squadra di brocchi prima e non lo siamo ora. Era bella l’imbattibilità ma se ha perso il Liverpool può perdere anche la Turris. Lotteremo fino alla fine per raggiungere il nostro obbiettivo”.

Potrebbe anche interessarti