Coronavirus, il sindaco di Pozzuoli: “Chiuse discoteche, cinema e centri ricreativi per anziani”

coronavirus pozzuoli

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha deciso di prendere alla lettera le misure restrittive anti-coronavirus adottate dal consiglio dei ministri. Come pubblicato sul suo profilo Facebook, il primo cittadino ha emanato un’ordinanza chiudendo molti luoghi in cui non è possibile mantenere una distanza di sicurezza di almeno un metro. Luoghi che coinvolgono in prima persona sia giovani che anziani.

Questo il testo dell’ordinanza anti-coronavirus presente anche sul sito del Comune di Pozzuoli:

“Cari concittadini, in seguito allo stato di emergenza sanitaria proclamato dal Consiglio dei Ministri, ai consigli emanati dal Ministero della Salute, alle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ho ritenuto necessario emettere un’ordinanza per la chiusura sul territorio comunale delle palestre scolastiche ad uso di polisportive, della biblioteca comunale, dei centri ricreativi per anziani, delle sale cinematografiche e teatrali, delle sale da ballo e delle discoteche. Vi allego di seguito il testo dell’ordinanza, contenente anche le disposizioni per le palestre private e per gli impianti sportivi. Sono misure da adottare e rispettare nell’interesse dell’intera comunità. È questa una fase molto delicata, ma in modo scrupoloso, attento e coscienzioso, riusciremo a superarla nel migliore dei modi!”.

Nel dettaglio, Vincenzo Figliolia ha voluto anche comunicare ai cittadini i casi di cornavirus presenti in città. Al momento in Campania sono 38 le persone trovate positive (ultimo bollettino di ieri sera), solo un caso riguarda un puteolano.

“Come vi avevo annunciato, vi informerò sulla situazione sanitaria-coronavirus riguardante la nostra città. Il paziente contagiato è soltanto 1 ed è in isolamento da sabato, così come la catena di contatti a lui risalenti. Al momento non ci sono nuovi casi comunicati.
Vi invito a rispettare tutti i comportamenti consigliati dal ministero per la Salute e tutte le disposizioni comunicate costantemente attraverso la mia pagina e il sito comunale”.

Potrebbe anche interessarti