Detenuto devasta il carcere con l’estintore: rimasti feriti due agenti

Ieri mattina nel Comune di Airola, in provincia di Benevento, un minorenne ha dato in escandescenze in carcere, aggredendo due guardie dopo aver utilizzato un estintore.

Nel carcere, come accade spesso, si stavano seguendo dei corsi di formazione. Proprio mentre altri detenuti erano intenti a seguire questi corsi, il ragazzo in questione ha preso l’estintore del carcere devastando l’intero corridoio. Quando poi gli agenti sono venuti a fermarlo, questo li ha attaccati tirandogli addosso due sedie. Tanto è vero che le due guardie hanno ricevuto una prognosi rispettivamente di 4 e di 20 giorni.

La situazione nelle carceri è sempre molto delicata. Questi corsi di formazione servono proprio per dare un messaggio di speranza ai detenuti, soprattutto quando si parla di ragazzi. Un esempio lodevole è rappresentato dall’iniziativa “Parole luminose dietro le sbarre, con la quale chiunque aderisca può inviare un libro ad un carcerato.

Queste le parole del sindacalista dell’USPP Ciro Auricchio su quanto accaduto riportate da Repubblica: “Non riusciamo a comprendere le ragioni per cui, nonostante i ripetuti eventi critici di cui si è reso autore sempre lo stesso minore, l’amministrazione finora non lo abbia ancora trasferito in un altro istituto per ragioni di ordine e sicurezza.

“L’eventuale ulteriore inerzia dell’amministrazione di fronte a fatti così gravi rischia di determinare un un’escalation di disordini e tensioni all’interno dell’istituto di Airola per le quali le autorità responsabili incorrerebbero in gravi responsabilità per non essere riuscite a fronteggiare tempestivamente ed efficacemente gli eventi critici”.

Potrebbe anche interessarti