Barcellona-Napoli a porte chiuse, i tifosi azzurri donano i rimborsi all’Ospedale Cotugno

Non si sa ancora se la partita Barcellona Napoli di mercoledì 18 marzo si giochi oppure no. La prima decisione dopo il decreto anti coronavirus è stata quella di giocare la partita a porte chiuse. Ma nelle ultime ore l’ AIC (Associazione Italiana Calciatori) ha avallato la richiesta di sospendere tutte le partite UEFA. I tifosi attendono aggiornamenti.

Nel frattempo,visto l’eventuale match a porte chiuse, i tifosi partenopei hanno ricevuto il rimborso per la mancata trasferta. Dopo l’annuncio del Governo spagnolo arrivato ieri, il Napoli ha subito comunicato ai suoi tifosi le modalità per il rimborso dei biglietti: «Ticket One provvederà, nei prossimi giorni, allo storno dell’importo addebitato sulla carta di credito».

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Nessuna preoccupazione, dunque, Ticket One restituirà automaticamente i soldi dell’importo del tagliando (70 euro) accreditandoli direttamente sulla carta utilizzata all’acquisto.

Con quei soldi alcuni i tifosi, come riporta IlMattino, hanno partecipato alla raccolta fondi per l’Ospedale Cotugno, stretto nell’emergenza coronavirus. Un bel gesto di solidarietà in un momento in cui tutti abbiamo bisogno di più aiuto possibile.

Potrebbe anche interessarti