Pomigliano, il Coronavirus ferma anche lo stabilimento Fiat

coronavirus fiat

È ufficiale: lo stabilimento Fiat di Pomigliano resterà chiuso da oggi, 11 marzo 2020, a domenica 15 marzo 2020 a causa del Coronavirus.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Una decisione che arriva dopo giorni di protesta e scioperi da parte dei lavoratori della Fiat, che hanno manifestato con tutto loro stessi il disagio dovuto all’emergenza Coronavirus. Proprio i dipendenti, che sfiorano circa le 5000 unità, hanno dichiarato non essere sufficienti le manovre precauzionali previste per fronteggiare il covid-19 quali :

  • rispettare la distanza di un metro tra un lavoratore e l’altro
  • sanificazione degli ambienti, bagni, spogliatoi e aree relax
  • evitare affollamenti in aree comuni
  • utilizzo delle mascherine
LEGGI ANCHE
Coronavirus, morto dipendente Asia. La partecipata del Comune pagherà le spese del funerale

Misure preventive messe in atto, inizialmente, anche in altri settori come parrucchieri, barbieri e centri estetici i quali però sono stati interessati, in seguito, dall’ordinanza di De Luca e costretti alla chiusura.

In particolare, i dipendenti Fiat avrebbero sottolineato la difficoltà a rispettare il metro di distanza, trovandosi a lavorare in catena di montaggio. Al momento sembra si sia trovato trovato un punto di incontro tra azienda e sindacati. In attesa di altri sviluppi il rientro a lavoro è previsto per il giorno 16 marzo 2020.

Di seguito il comunicato ufficiale pubblicato nel gruppo Facebook “fiat di pomigliano (NA)” :

 

 

 

 

Potrebbe anche interessarti