Coronavirus, casi nel mondo dello sport: ferma la Nba, a rischio la Champions e la F1

coronavirus sport

Il coronavirus come annunciato ieri dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è ormai una pandemia e non risparmia nessuno, neanche il mondo dello sport. I casi si stanno diffondendo a macchia d’olio in tutte le nazioni e stanno toccando da vicino anche gli atleti professionisti. Ieri la notizia della positività di Daniele Rugani. Il calciatore della Juventus è in isolamento insieme a tutta la squadra e all’Inter che aveva giocato tre giorni prima contro i bianconeri.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Oggi nuovi casi di positività al coronavirus scuotono il mondo dello sport. Dal basket alla Formula Uno.

NBA – Rudy Gobert, cestista francese degli Utah Jazz, è risultato positivo. La Nba ha subito sospeso l’intera stagione. Ma non è l’unico nel mondo del basket. Il Real Madrid ha infatti annunciato, con un comunicato sul sito, la positività di un suo giocatore. Sospesa anche l’Euroliga.

LIGA – Sospeso anche il campionato spagnolo per due settimane. I giocatori del Real Madrid infatti sono anche loro in quarantena perché condividono gli stessi ambienti sportivi dei giocatori di basket.

UEFA – La Uefa sta valutando la sospensione della competizione europea. Per il momento manca una comunicazione ufficiale ma la decisione sembra vicina. Ieri erano state rinviate la gara di Europa League della Roma contro il Siviglia e quella tra Inter e Getafe.

F1 – Domenica mattina si corre il Gran Premio d’Australia, il primo della stagione. I team sono lì da giorni per preparare le monoposto e fare i test. Oggi la Mclaren ha comunicato la positività di un membro del suo team. L’intera squadra, compresi i due piloti Lando Norris e Carlos Sainz, si è messa in isolamento e si è ritirata dalla gara. La Fia sta valutando se sospendere e rinviare l’inizio della stagione.

Negativi invece i test su 4 membri del team Haas che erano stati sottoposti al tampone.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lando Norris (@landonorris) in data:

Potrebbe anche interessarti