Coronavirus, stop alle fughe verso Sud: le stazioni saranno presidiate

esercito stazioni
Foto: Esercito Italiano

Stop alle fughe dal Nord al Sud dell’Italia. Con estremo ritardo il divieto è finalmente giunto grazie a un’ordinanza del Ministero dell’interno e del Ministero della Salute, che ha effetto immediato e resterà in vigore fino al nuovo decreto del Presidente del Consiglio.

Il testo prevede che “Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”.

L’obiettivo è chiaramente quello di evitare gli spostamenti verso il Mezzogiorno. Un nuovo esodo, infatti, si prospettava all’orizzonte visto l’annuncio, dato ieri sera da Giuseppe Conte, della chiusura di tutte le attività non indispensabili. Proprio le fughe incoscienti da Nord a Sud hanno causato l’aumento del numero di contagi nel Meridione, provocando la morte di diverse persone.

Potrebbe anche interessarti