Coronavirus, nuova autocertificazione: cosa cambia e come scaricarla

Una nuova autocertificazione per i cittadini che devono spostarsi da casa. A comunicarlo è stata la circolare ai prefetti dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, alla luce del nuovo decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Il nuovo modulo si potrà scaricare dal sito del Viminale (QUI), oppure, si potrà anche ricopiare a mano. Il modulo dovrà essere presentato in caso di controllo.

Ma cosa cambia?

Nel nuovo modulo il dichiarante deve indicare oltre alla residenza anche il domicilio. Per quanto riguarda i motivi, restano le  “comprovate esigenze lavorative”, i “motivi di salute” e la “situazione di necessità”, mentre la voce “assoluta urgenza” prende il posto del “rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”, poichè il dpcm del 22 marzo vieta i trasferimenti da un Comune all’altro.

Potrebbe anche interessarti