Borrelli ha la febbre, salta la conferenza stampa. Alcuni casi positivi nella Protezione Civile

febbre borrelli

Salta la consueta conferenza stampa delle 18 della Protezione Civile. A darne notizia è la stessa Protezione Civile che ne comunica il motivo: la febbre impedisce ad Angelo Borrelli di leggere i dati.

Il Capo della Protezione civile ha accusato questa mattina sintomi febbrili mentre era in corso il comitato operativo. C’è apprensione dopo che dodici dipendenti che lavorano nel dipartimento di via Vitorchiano, a nord di Roma, sono stati trovati positivi nei giorni scorsi. Cosa che aveva fatto scattare anche il tampone per Borrelli, risultato negativo. Anche se la Protezione Civile aveva spiegato come questi dipendenti non avessero mai partecipato alle conferenze stampa.

Ieri poi c’era stato anche l’annuncio della positività di Guido Bertolaso, consulente per l’emergenza del governatore della Lombardia. Anche lui con qualche linea di febbre.

Oggi la notizia della febbre di Borrelli che, secondo alcuni organi d’informazione, sarebbe stato sottoposto a un nuovo tampone.

Si potrà comunque seguire in tempo reale la progressione dei nuovi contagi sul sito della Protezione Civile che fa sapere:

“Questa mattina il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha accusato sintomi febbrili e, a scopo precauzionale, ha lasciato la sede del Dipartimento. A causa di questa lieve indisposizione a partire da oggi, fino a data da destinarsi, la quotidiana conferenza stampa sull’emergenza Coronavirus delle ore 18 è sospesa.

Il Dipartimento della Protezione Civile, continuerà a garantire la massima operatività e, anche per il tramite dell’Ufficio Stampa, a diffondere le informazioni disponibili sull’emergenza in atto. L’aggiornamento dei dati di dettaglio sul monitoraggio sanitario in Italia, verrà fornito attraverso un comunicato stampa che sarà diffuso alle ore 18: http://bit.ly/mappa_mobile “.

Il trend dei contagi in questi giorni sembra in calo. Mentre ancora alto è il numero dei decessi.

Potrebbe anche interessarti