Coronavirus, il bollettino del 24 marzo: ancora un aumento dei decessi (743). Trend in calo sui contagi

Borrelli

Questa è una settimana decisiva. Lo ha detto più volte Angelo Borrelli, commissario per l’emergenza coronavirus. I dati di oggi, diffusi nel consueto aggiornamento della Protezione Civile parlano di un trend non più in discesa per quanto riguarda i numeri di nuovi contagi e decessi per cororavirus. Non sembrano ancora funzionare le misure restrittive adottate in questi giorni dall’Italia. E se il trend nazionale è in lieve calo, in Lombardia si registra un aumento di contagi e decessi.

Si parte come di consueto con il numero di guariti 894 (8326 del totale complessivo), 3612 i casi positivi di oggi (totale 54.030) 28.697 in isolamento senza sintomi o lievi, 3393 in terapia intensiva (pari al 6% del totale). Oggi purtroppo c’è un incremento di deceduti, 743. “Faccio un augurio particolare a Guido Bertolaso, anche lui trovato positivo”, ha dichiarato Borrelli.

LEGGI ANCHE
A Napoli spesa in ordine alfabetico, ma è un fake: “Non c'è nessuna ordinanza”

Ieri i positivi erano stati 3780. Poi prende la parola Franco Brusaferro che spiega la bozza trapelata del decreto sulle misure restrittive che saranno prese.

“Voglio dire a chiarissime lettere che la durata delle attuali misure di contenimento, mirate sopratutto alle attività lavorative non essenziali, è il 3 aprile. Nei giorni precedenti saranno presi provvedimenti in base all’evoluzione epidemiologica. Per quanto riguarda il vaccino, l’Aifa sta continuando in maniera solerte a valutare tutte le proposte che arrivano. Oggi è stato firmato un protocollo d’intesa tra la Regione Lazio e Ministero dell’Università, della Saluta e Cnr Spallanzani per una progettualità per lo sviluppo e validazione di un vaccino in grado di conferire protezione. Questo è un passo importante che evidenzia lo sforzo di tutto il Paese”.

LEGGI ANCHE
Torre del Greco. Coronavirus, 9 nuovi casi: salgono a 50 i positivi

 

Potrebbe anche interessarti