Coronavirus, indennità Covid-19: a chi spetta e come avere il bonus da 600 euro

L’indennità Covid-19 di 600 euro sta per esser distribuita a milioni di italiani, compresi i liberi professionisti. Bisogna avere una partita Iva aperta entro il 23 febbraio 2020.

Dal primo aprile basterà andare sul sito dell’Inps, accedere su MyInps e poi cliccare su Domande per prestazioni a sostegno del reddito. Alla voce “Indennità Covid-19” si potrà inoltrare la domanda.

Le misure sono contenute nel “Cura Italia”, il decreto-legge n.18 del 17 marzo 2020 (qui si può scaricare) e possono richiederlo:

– Professionisti con partita IVA e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, stanziati per loro 203,4 milioni di euro.

– Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria, cioè gli artigiani, i commercianti, i coltivatori diretti, coloni e mezzadri: 2.160 milioni di euro.

– Lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali: 103,8 milioni di euro.

– Lavoratori agricoli operai a tempo determinato: 396 milioni di euro.

– Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dei lavoratori dello spettacolo: 48,6 milioni di euro.

Chi già prende il reddito di cittadinanza non può avere l’indennità Covid.

Per chi lavora per privati, come geometra, medico, ingegnere, giornalista, agente di commercio, può rivolgersi al proprio ente previdenziale.

Potrebbe anche interessarti