Coronavirus, Banco di Napoli dona 2.000 mascherine ai medici di famiglia

I gesti di solidarietà a Napoli continuano. Uno di questi è stato rivolto alle categorie più esposte ai pericoli e allo stesso tempo più necessarie in questo momento: i medici. La Fondazione Banco Napoli ha infatti donato ben 2.000 mascherine ai medici di famiglia.

A nome di tutti i medici della medicina generale di Napoli che potranno beneficiare di questa donazione di mascherine, vogliamo ringraziare la Fondazione Banco Napoli. Da parte loro, un gesto di grande altruismo, un messaggio chiaro a sostegno dei medici e dei cittadini“.

Così Luigi Sparano e Corrado Calamaro della FIMMG Napoli (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) commentano la donazione di 2.000 mascherine che la Fondazione Banco Napoli ha fatto in favore dei medici di famiglia. “Mai come ora“, proseguono i medici di famiglia, “abbiamo bisogno di sostegno per poter garantire la nostra salute e quella di tutti i nostri assistiti.

Lottiamo contro un nemico insidioso e l’unico modo per ostacolarlo è quello di utilizzare questi preziosissimi presidi di protezione individuale. Ognuna di queste mascherine può salvare la nostra vita e soprattutto può salvare la vita di un paziente che ha già delle cronicità“.

LEGGI ANCHE
Mascherine per bambini contraffatte: sequestri a Nola e Ottaviano

Un gesto importante, soprattutto in un momento delicato, in cui in Campania scarseggiano i dispositivi di protezione per il personale sanitario. “Abbiamo avuto problemi a dare le mascherine di protezione a medici e infermieri“, ha affermato De Luca a proposito dell’appello rivolto al Governo. “A quel punto abbiamo detto: fermiamoci un attimo, parliamo chiaro e forte. Non è un problema della Campania, ma nazionale, e l’abbiamo posto chiaramente ma con spirito collaborativo“.

Potrebbe anche interessarti