Giuseppe Conte: “Misure fino al 13 aprile. Dopo vedremo se passare alla fase 2”

Il premier Giuseppe Conte ha parlato alla Nazione in conferenza stampa in diretta da Palazzo Chigi sull’emergenza Coronavirus.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene

Ho appena firmato il nuovo dpcm che proroga l’attuale regime delle misure fino al 13 aprile“, ha detto Conte.

Noi ci rendiamo conto – ha continuato – che vi chiediamo un ulteriore sacrificio ma se smettessimo di rispettare le regole e iniziassimo ad allentare tutti gli sforzi sarebbero vani e pagheremmo un prezzo altissimo. Oltre al costo sociale anche quello psicologico. Vi ringrazio e invito tutti a continuare a rispettare le misure rispetto ad una minoranza che non lo fa“.

LEGGI ANCHE
Coronavirus, 12 giochi fai da te da fare in casa con i bambini

Abbiamo messo multe onerose – ha detto – ma non possiamo permettere che tutti paghino per alcuni“.

Mi dispiace che queste restrizioni cadano in questo momento di serenità della Pasqua, – ha continuato il Premier – ma saremo purtroppo costretti ad affrontarla con questo regime restrittivo. Ci consentirà di iniziare a valutare una prospettiva, dal momento in cui gli esperti ce lo consentiranno inizieremo ad allentare le misure, non dal 14 aprile, ma valuteremo con calma“.

Passeremo alla fase 2, di convivere col virus per poi passare alla fase 3 di uscita dall’emergenza, di ricostruzione e di rilancio della Nazione“, ha concluso.

LEGGI ANCHE
Coronavirus a Santa Maria C.V., sindaco: "Casi tra chi è andato allo spettacolo della De Sio"

Potrebbe anche interessarti