Coronavirus, accordo tra Poste e Arma: contanti a domicilio per i pensionati

Poste Italiane

L’emergenza Coronavirus lascia spazio ad un’importante novità che riguarderà le pensioni. Poste Italiane e l’Arma dei carabinieri hanno, infatti, lanciato un nuovo servizio a sostegno degli anziani: i contanti saranno consegnati, a domicilio, direttamente dalle forze dell’ordine.

In questo modo, tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, potranno riscuotere il denaro delegando il ritiro ai Carabinieri e ricevendolo direttamente a casa propria. Il tutto gratuitamente.

I Carabinieri, tramite delega scritta, preleveranno le indennità pensionistiche presso gli sportelli degli uffici postali per poi consegnarle al domicilio del diretto interessato.

Nella nota in cui si annuncia la novità si specifica che il servizio non sarà disponibile per coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o conto postale, che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.

Il servizio si impone non solo come misura a tutela della salute dei cittadini ma anche come limitazione di reati sempre più frequenti nei confronti degli anziani, quali truffe, rapine e scippi.

Secondo le stime di Poste Italiane sono 23 mila i pensionati intenzionati ad usufruire del servizio. Per richiedere maggiori informazioni è possibile contattare il numero 800 55 66 70, messo a disposizione da Poste, o chiamare la più vicina stazione dei carabinieri.

Una misura efficace che, nonostante la diffusione del Coronavirus, rende agevole il ritiro delle pensioni.

Potrebbe anche interessarti