Coronavirus, in Campania boom di aziende riconvertite: faranno mascherine e camici

Sono cento le aziende tessili della Campania che saranno riconvertite. Produrranno dalle gonne alle mascherine, dai tailleur ai camici per i medici.

Per adesso siamo già in dieci a fare le mascherine – conferma Carlo Casillo, presidente del sistema moda di Confindustria Campania a RadioAlfa.fmNon c’è stato bisogno di adattare grandi macchinari, è bastato comprare il tessuto adatto e spiegare alle sarte che confezionano i vestiti in maniera artigianale, come devono farlo con la macchina da cucire”.

Ha spiegato che la sua azienda produrrà le mascherine ffp2 ed ffp3 per medici e sanitari.

Potrebbe anche interessarti