Coronavirus a Torre del Greco: nessun nuovo caso, crescono ancora i guariti (+2)

coronavirus torre

Se ieri si era registrato solo un nuovo caso di positività al coronavirus nella città di Torre del Greco, oggi arriva una buona notizia: 0 nuovi casi. A comunicarlo è il Centro Operativo Comunale, dopo aver sentito l’ Unità di Crisi della Protezione Civile Regionale e i responsabili dell’ASL Na3 Sud, per il consueto aggiornamento serale.

Come si legge nel comunicato:

“Nessun caso di contagio da COVID- 19, a Torre del Greco è stato registrato nella giornata odierna, mentre sono stati rilevati altri due casi di guarigione dal virus.

Il C.O.C. precisa, inoltre, che quattro cittadini – già in isolamento domiciliare – sono stati trasferiti in regime ospedaliero. Così, il bilancio certificato – al trentasettesimo giorno di attività continua – dal team operativo di Palazzo Baronale è il seguente:  

Totale ospedalizzati: 20 ;

Totale in isolamento domiciliare: 26 ;

Totale guariti dal COVID: 26 ;

Totale decessi: 15 ; 

Totale esito tamponi odierni: 32  (Tutti Negativi)

Nel frattempo, si attendono, per le prossime ore, i risultati degli esiti di altri tamponi effettuati, e, al vaglio delle indagini di laboratorio. Anche nella mattinata odierna, c’è stato un forte dispiegamento di Forze dell’Ordine sull’intero territorio comunale, e, numerosi sono stati i controlli effettuati ai cittadini per il rispetto della distanza sociale e della corretta applicazione delle misure previste dall’Autorità di Governo”.  

Queste le parole del sindaco Giovanni Palomba:

Raccomando a tutti i torresi di restare a casa, nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Non è consentito uscire se non per recarsi a lavoro, oppure, in farmacia. Gli esercizi alimentari resteranno chiusi, secondo il disposto dell’ultimo decreto regionale. È per questo che abbiamo organizzato una fitta rete di controlli in modo che la città, nei prossimi giorni, sarà monitorata costantemente, in lungo ed in largo. Non cadiamo nell’illusione di essere fuori dall’emergenza sanitaria. C’è bisogno, ora più che mai, di collaborazione e di impegno da parte di tutti. Ciascuno deve fare la propria parte. Non sfiduciamoci e non molliamo. Uniti ce la faremo”.

Potrebbe anche interessarti