Scontro virologi, Burioni: “Tarro candidato al Nobel quanto io a Miss Italia”. Tarro: “Può solo fare le passerelle”

tarro burioni

In questo momento di piena emergenza per il nostro Paese, gli esperti sono intervistati da tv e giornali per cercare di comprendere qualcosa in più su un virus che nessuno conosce. Dopo più di un mese di ‘lockdown’, anche ieri purtroppo in Italia si sono registrate 433 vittime, la curva dei contagi sembra finalmente scendere. Diverse le teorie scientifiche che vedono alcuni esperti andare gli uni contro gli altri.

Una sorta di disputa che interessò qualche mese fa anche due medici, con il Prof. Galli che rivendicò il primato degli ospedali del Nord sull’uso del farmaco anti-artrite sperimentato dal team di Paolo Ascierto. Ora è Roberto Burioni ad attaccare Tarro, ex primario del Cotugno che isolò il vibrione del colera, attraverso il suo profilo twitter. Giulio Tarro, candidato due volte al Nobel per la medicina, nei giorni scorsi aveva espresso la sua teoria sul virus:

“Il vaccino non serve, tra un mese forse scomparirà. Spero che la scienza e il caldo possano essere alleati. Troppa gente parla del coronavirus senza avere il supporto dei dati scientifici e senza le giuste conoscenze”.

E il deputato Rotondi ha chiesto un parere, via social, a Burioni che risponde così:

“Tarro è stato candidato al Nobel quanto io a Miss Italia”.

 

A chi chiede più rispetto verso gli altri, Burioni risponde:

“No, ma siccome ho molto studiato questo argomenti riesco a individuare immediatamente le scemenze”.

Immediata la replica di Giulio Tarro, sempre via twitter.

“Burioni scrive su twitter: “Se Tarro è virologo da Nobel, io sono Miss Italia”. Su una cosa ha ragione: lui deve fare solo le passerelle come Miss Italia, ma senza aprire bocca”.

tweet tarro burioni

Potrebbe anche interessarti