Coronavirus. Cittadini di San Giorgio bloccati in Colombia. Parla il sindaco Zinno

Coronavirus. Due cittadini di San Giorgio a Cremano sono bloccati a Bogotà in Colombia. Non possono fare rientro a casa date le direttive imposte per contrastare l’emergenza Covid-19.

A parlare è Giorgio Zinno, sindaco della città in un lungo post sulla sua pagina Facebook: “Lavoriamo per riportarli in Italia quanto prima” dice.

Un avvocato e un imprenditore sono i due uomini che, insieme ad altri 45 nostri connazionali sono bloccati all’estero. La situazione è già molto critica per noi che la viviamo nella nostra terra, figuriamoci per coloro che sono costretti a stare in un paese che non è il loro. Lontani dalle proprie famiglie stanno affrontando questa terribile emergenza da soli.

Il sindaco in prima persona mostra tutta la sua disponibilità nel seguire personalmente il caso, assicurando che il primo obiettivo sarà fornire agli italiani i beni di prima necessità di cui avranno bisogno.

“Uniti ce la faremo” conclude, proprio così l’unione anche in questo caso ci darà la forza che serve per debellare questa agghiacciante emergenza.

Potrebbe anche interessarti