Video. Carabinieri e Guardia di Finanza rendono omaggio a Pasquale Apicella

Questa mattina, gli uomini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza si sono uniti per dare un ultimo omaggio a Pasquale Apicella, il poliziotto 37enne ucciso a Napoli mentre tentava di sventare una rapina in banca.

L’omaggio era destinato agli uomini del commissariato di Secondigliano, dove era operativo anche l’agente. Tre autovetture della Guardia di Finanza e tre dei Carabinieri si sono riunite e hanno suonato le sirene per circa un minuto: uno dei pochi modi in cui potessero rendere omaggio a Pasquale Apicella, in un periodo storico in cui anche i funerali prevedono una partecipazione estremamente ristretta.

Pasquale Apicella è morto prematuramente all’età di 37 anni compiuti proprio ad aprile, travolto da una banda di rapinatori. L’uomo ha lasciato la moglie Giuliana e due bambini, il primo di 6 anni e la sorellina più piccola di soli 3 mesi. Lo scorso 10 marzo, Pasquale aveva scritto su Facebook che l’unica nota positiva del Coronavirus era il tempo trascorso con i propri cari.

Questo tempo, tuttavia, gli è stato tolto nel modo più brutale. E la cosa peggiore, per molti, è stata non poterlo onorare adeguatamente, a causa delle restrizioni imposte sui funerali. Il sindacato di polizia si è espresso duramente a questo proposito: “Noi vogliamo partecipare in massa ai funerali. Altro che divieti. La nostra autocertificazione è la divisa che indossiamo con orgoglio e dolore che sarà bagnata dalle nostre lacrime“.

Potrebbe anche interessarti