Rapina ad Aversa, interviene la COISP: “Piangiamo i nostri caduti e vediamo scarcerazioni di pregiudicati”

rapina aversa

Nella mattinata di oggi, ad Aversa, c’è stata una rapina ad un furgone portavalori, dove tre deliquenti, utilizzando armi da guerra, hanno ferito un poliziotto della Polfer di Napoli, che è intervenuto, nonostante non fosse in servizio, e la guardia giurata della banca all’esterno della quale è avvenuta la rapina.

I delinquenti sono riusciti a scappare e hanno fatto perdere le loro tracce. A commentare l’accaduto, anche Alfredo Onorato, Segretario Generale Regionale della Campania del Sindacato Indipendente di Polizia COISP: “Esprimo la massima solidarietà e vicinanza al collega che in questo momento si trova in sala operatoria ed alla sua famiglia che sta vivendo momenti da incubo. Sono trascorsi solo pochi giorni dall’omicidio di Lino Apicella che per puro caso non ci troviamo a rivivere lo stesso incubo. Stavolta il caro collega è stato più fortunato rimanendo ferito seppur in modo grave”.

La tensione sociale già di per sé elevata in realtà come quella campana, partenopea e casertana in particolare, in questa fase di grave crisi si sta acuendo. Purtroppo però mentre piangiamo i nostri caduti ed i nostri feriti assistiamo alla scarcerazione di pregiudicati, criminali che dovrebbero restare in galera. Gli autori di questa efferata azione delittuosa, al pari degli assassini di Lino Apicella, meriterebbero, secondo il nostro codice, 20 anni di galera; ora attenderemo che la Magistratura, in cui riversiamo la massima fiducia, faccia il suo corso con la speranza che per i responsabili si aprano le porte delle patrie galere per restarci un bel po’ di anni. Auguro a nome mio e del Sindacato che rappresento i più sinceri auguri di una veloce guarigione al collega ed alla guardia giurata restando a sua completa disposizione per qualsiasi necessità”.

Potrebbe anche interessarti