Ristoranti e bar, le nuove regole: 4 mq per ogni cliente, addio ai menù e al contante

Presto riapriranno bar e ristoranti, ma con regole ben precise. I dettagli sono contenuti nel documento dell’Inail e dell’Istituto superiore di Sanità per il settore ristorazione.

Distanziamento tra i tavoli di almeno due metri e almeno quattro metri quadrati per ogni cliente. L’obiettivo è quello di contenere quanto più è possibile il contagio in luoghi considerati ad alto rischio di aggregazione, poiché non è possibile usare le mascherine mentre si mangia ed è facile contaminare stoviglie e posate.

I ristoranti:

Ci deve essere un distanziamento fra tavoli di almeno due metri e i ristoranti dovranno avere un limite massimo di capienza. E’ possibile usare soluzioni alternative come quello delle barriere divisorie tra i clienti.

Inoltre ci deve essere la prenotazione obbligatoria dei posti e bisognerà privilegiare i pagamenti elettronici, evitando il contante. Si dovranno abolire i classici menu che vengono passati da un cliente all’altro, privilegiando le scritte sulle lavagne, menu su siti o app oppure stampati su un foglio monouso. Vanno inoltre differenziati, ove possibile, i percorsi di entrata e uscita, prevedendo una segnaletica chiara.

L’uso della mascherina è necessario solo per attività come i pagamenti in cassa, gli spostamenti nel locale e quando si va al bagno. Tutto il personale dovrà indossare le mascherine e se possibile anche i guanti. Va comunque ribadita la necessità di una corretta e frequente igiene delle mani, attraverso la messa a disposizione in punti facilmente accessibili di appositi dispenser con soluzione idroalcolica.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più