Napoli, dirigente medico del Fatebenefratelli chiedeva soldi per aggirare le liste d’attesa

L’ospedale Fatebenefratelli di Napoli si è reso protagonista di una spiacevole vicenda. Un medico, infatti, è attualmente indagato per il reato di concussione, avendo abusato dei poteri inerenti alla sua pubblica funzione.

Si tratta di Pietro Apuzzo, dirigente medico in servizio presso il reparto di Anestesia e Rianimazione. Secondo la prospettazione accusatoria condivisa dal Giudice per le indagini preliminari, il dottor Apuzzo avrebbe costretto una persona a promettergli una somma di soldi in cambio di un’operazione effettuata in tempi brevi e presieduta dal direttore dell’Unità Operativa Complessa e Traumatologia.

In tal modo avrebbe aggirato la lista d’attesa, sottoponendosi all’operazione presso la suddetta struttura convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, il Fatebenefratelli di Napoli, oppure un’altra struttura parimenti convenzionata.

Stamattina la Squadra Mobile di Napoli, unitamente al commissariato di Posillipo, ha dato esecuzione all’ordinanza con la quale il Gip, accogliendo la richiesta della Procura di Napoli, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di Apuzzo.

Potrebbe anche interessarti