Marsala, ordina un caffè al bar e lo paga 50€: “Siete stati chiusi 50 giorni, è il minimo”

marsala barIl grande cuore del Sud non smette mai di stupire. Nella mattinata di oggi un cliente di un bar di Marsala, in provincia di Trapani, ha voluto pagare il suo primo caffè della fase 2 con una banconota da 50 euro.

La fase 2 non poteva cominciare meglio per questo bar di Marsala, che oggi, come molti altri, sta affrontando il primo giorno di apertura dopo un lungo lockdown. Un cliente abituale era tornato al locale per la prima volta dopo la quarantena, e aveva ordinato un caffè. Al momento di pagarlo, però, l’uomo ha consegnato una banconota di 50 € e ha insistito perché la cassiera tenesse l’intera somma.

“Tieni pure il resto”, ha riferito il cliente. “Siete rimasti chiusi 50 giorni. È il minimo che io possa fare“. Poco dopo il cliente ha spiegato: “Sono una persona fortunata. Ho uno stipendio da dipendente pubblico che è pagato dalle tasse che anche tu versi. A domani”.

Un nobile gesto che non sarà dimenticato facilmente. I bar, e gli esercizi di ristorazione in generale, sono tra le attività che hanno subito più danni da quando è cominciata l’emergenza coronavirus. Aiutarli a ripartire è un nostro dovere etico. Anche a Napoli da oggi è possibile consumare il caffè al bar: un rituale importante tanto per la nostra tradizione quanto per la nostra economia.

Potrebbe anche interessarti