Giovane bullizzato ai Colli Aminei. Mertens e Insigne gli regalano le loro maglie

Forza Umberto. Siamo tutti con te. Anche i giocatori del Napoli hanno espresso la loro vicinanza e il loro affetto nei confronti del ragazzino picchiato e bullizzato da alcuni ragazzi pochi giorni fa ai Colli Aminei. Preso di mira senza un apparente motivo, il giovane è stato preso a schiaffi da alcuni ragazzini. Dopo averlo circondato hanno iniziato a scagliarsi contro di lui senza che nessun altro intervenisse. Il video del pestaggio è stato prontamente segnalato alle autorità, dopo aver destato lo sgomento di milioni di persone.

Dries Mertens ha deciso di omaggiarlo con una sua maglietta, i due si sono visti e insieme hanno scattato alcune foto. Lorenzo Insigne invece ha inviato al giovane un video messaggio dove lo esorta a non avere paura e gli preannuncia che gli ha inviato anche lui una sua maglia autografata.

Ciao Umberto, ti ho mandato una mia maglia autografata. Voglio soltanto dirti di non avere paura. Appena passa l’emergenza Coronavirus, ti aspetto al campo, così ci salutiamo da vicino. Ti mando un forte abbraccio”. Queste le parole del campione rivolte ad un ragazzino di soli 13 anni che senza alcun motivo è stato vittima di alcuni suoi coetanei. Delinquenti è l’unico aggettivo che ci viene in mente per classificarli.

Nelle ultime ore in migliaia sono i messaggi che sono comparsi a sostegno di Umberto, chiunque come ha potuto ha cercato di stargli il più vicino possibile. Fondamentale in questo momento non lasciare che questi terribili gesti restino nell’ombra. Tra le tante persone ci siamo anche noi. Sei forte Umberto!

Potrebbe anche interessarti