Vip uniti per San Gregorio Armeno: “È il cuore di Napoli, non deve morire”

La protesta degli artigiani di San Gregorio Armeno continua, e coinvolge anche i vip. Diversi cantanti e attori hanno deciso di usare la loro voce per difendere un simbolo irrinunciabile di Napoli e della napoletanità, un vicolo custode di una tradizione secolare che non può e non deve morire.

Uno dei primi a lanciare l’appello è il cantante Nino D’Angelo. “Sono vicino agli artigiani di San Gregorio Armeno, che da sempre ci fanno vivere il Natale, che sono dei grandissimi artisti. Esprimo la mia solidarietà per questi signori che hanno portato l’arte dei pastori e dei presepi in tutto il mondo”.

Anche Maria Grazia Cucinotta è tra i vip che si schierano in difesa di San Gregorio Armeno e della sua arte secolare. “Un messaggio a tutti gli amici di San Gregorio Armeno: io vi sono vicina con tutto il cuore, e spero che ognuno di voi possa riaprire presto la propria attività. San Gregorio Armeno è una delle strade che rappresentano il cuore di Napoli, non si può immaginare un Natale senza la vostra arte“.

Anche il cantante Maurizio, autore del brano “Scugnizza”, si unisce al grido di protesta degli artigiani. “San Gregorio Armeno è il quartiere dove io sono nato, e dove anche mio padre è stato un bravo artigiano“, racconta Maurizio. E persino Al Bano lancia il suo messaggio personale: “Se possiamo, cerchiamo di aiutare questi grandi maestri che per secoli sono stati l’espressione tipica del presepe, in particolare del presepe napoletano“.

Potrebbe anche interessarti