Dal 2 giugno Alitalia ripristina collegamenti Milano (+49 casi di coronavirus)-Sud Italia (+34)

alitalia sud

Dal 3 giugno sono consentiti gli spostamenti tra Regioni diverse. Nonostante gli ultimi numeri della Protezione Civile (ultimo bollettino del 19 maggio) mostrano un’Italia divisa in due. Su 813 nuovi casi di covid-19, ben 748 sono al Nord e solo 34 al Sud. +462 l’incremento della sola Lombardia (+49 di Milano) contro gli appena 7 casi di ieri della Regione Campania.

Fa quindi discutere la scelta di consentire la libertà degli spostamenti tra Regioni che mostrano percentuali di contagio del tutto diverse. Dal 2 giugno, inoltre i collegamenti tra il Nord e il Sud d’Italia saranno maggiori e più veloci. Alitalia ha infatti annunciato che dal giorno della Festa della Repubblica, torneranno alcuni voli sospesi per l’emergenza.

In particolare sarà ripristinato il collegamento non-stop fra Roma e New York, i voli con la Spagna (Roma-Madrid e Roma-Barcellona) e i collegamenti diretti fra Milano e il Sud Italia. In una nota la Compagnia specifica che saranno effettuati complessivamente il 36 per cento di voli in più rispetto al mese di maggio, operando 30 rotte da 25 aeroporti, dei quali 15 in Italia e 10 all’estero.

E la compagnia prevede per il terzo trimestre 2020 una progressione dell’attività attorno al 40% di quanto era stato pianificato prima dell’inizio della pandemia da Covid-19. L’Italia per aiutare la compagnia in emergenza a causa del coronavirus, è corsa in aiuto di Alitalia stabilendo nel Decreto Rilancio aiuti per un valore complessivo di 3 miliardi.

Fino a maggio nella Regione Campania continuano i controlli sui passeggeri voluti dal governatore Vincenzo De Luca. Presidi medici sono infatti stati installati nelle stazioni ferroviarie e presso i caselli autostradali. Sono al momento circa 24 mila le persone rientrate in Regione, tra queste alcune con febbre e alcune positive al tampone. Per tutte vige l’obbligo di isolamento fiduciario a casa per 14 giorni tranne per le persone che si spostano per motivi di lavoro.

Potrebbe anche interessarti