Video. Flashmob dei ristoratori sul lungomare Caracciolo: oggi si ricomincia

Napoli – Finalmente si riparte! Da oggi, con le dovute misure di sicurezza riaprono le attività di ristorazione. E per celebrare la splendida notizia di questo accenno di ritorno alla normalità, i ristoratori del lungomare Caracciolo hanno organizzato un suggestivo flashmob, come riportato dal Mattino.

Tutti schierati all’ingresso dei propri locali, hanno rispettato un minuto di silenzio per tutte le vittime di Coronavirus di questi mesi. Non solo, anche per il personale sanitario che in questo periodo ha dato grande prova di spirito di sacrificio e amore per la professione.

Un lungo e liberatorio applauso ha poi rotto il silenzio. Il primo messaggio dei titolari delle attività è per le istituzioni: “Viva Napoli, viva Italia, viva i medici. Le istituzioni ci devono stare vicino e non ci devono abbandonare. Riprendiamoci le nostre vite“.

Ordinanza Regionale n°49

Con tre giorni di ritardo rispetto al resto d’Italia, i ristoranti della Campania grazie all’ordinanza regionale n°49 hanno ripreso la propria attività. Proprio nella serata di ieri, infatti, il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha firmato il documento che sancisce la riprese delle suddette attività.

In particolare, nel primo punto dell’ordinanza si legge: “Fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in  conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica, su tutto il territorio regionale fino al 3 giugno si applicano le seguenti disposizioni

Nel secondo punto troviamo le seguenti disposizioni: “agli altri esercizi pubblici di ristorazione – per i quali non vige il limite orario sopra indicato-è fatto obbligo di servizio al tavolo, onde assicurare il necessario distanziamento fra gli utenti, salva la facoltà di asporto e consegna a domicilio“.

Per le attività che si trovano, invece, nelle zone in cui si sviluppa la movida – e nello specifico “bar, “baretti”, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite“, l’orario di chiusura è fissato per le ore 23.

La città tenta la ripresa in questa caotica fase due. Nella giornata di domani, infatti, riprenderanno anche le aree mercatali e le autoscuole.

Potrebbe anche interessarti