Luoghi del Cuore Fai: 2.636 quelli Campani tra cui il Fiume Sarno, la Floridiana e il Lungomare

fai luoghi cuore
E’ partita ufficialmente il 6 maggio la decima edizione del censimento ‘I Luoghi del Cuore FAI’ per scegliere quei tesori d’arte, di storia e di natura che gli italiani amano di più. A causa dell’emergenza coronavirus, si può votare inizialmente online e c’è tempo fino al 15 dicembre.

Al momento il più votato è la città di Bergamo ma sono tantissimi i luoghi selezionati della Regione Campania (2.636). Nella classifica, prima nel nostro territorio è la Reggia di Portici (22esima posizione con 1.082 voti), 24esimo il Parco della Rimembranza di Napoli, 47esima la Chiesa della Compagnia della Disciplina della Santa Croce di Napoli, 58esimo il Complesso di San Gaudioso di Napoli.

Sotto i 500 voti, l’Antica Fonderia dell’Iti Lucarelli di Benevento (63°), il Castello Ducale di Marigliano (68°), Villa Favorita di Ercolano (87°), Larghetto di San Pietro in Camerellis a Salerno (94°), la Valle dei Mulini a Gragnano (107°), il Ponte della Lavandaia e il Vecchio Mulino a Montella (121°), I Morticelli – Chiesa di San Sebastiano del Monte dei Morti a Salerno (152°), il Monastero di Santa Chiara di Napoli (176°), la Farmacia dell’Ospedale degli Incurabili di Napoli (177°), Case a Botte del Monte Priori a Santa Maria a Vico (181°), la Villa Comunale di Napoli (188°), il Santuario della Madonna di Sperlonga a Palomonte (203°).

Sotto i 200 voti al momento, la Stazione Cook di Ercolano (211°), il Rione Terra di Pozzuoli (212°), il Lungomare di Mergellina (229°), il Palazzo Ducale di Piedimonte Matese (244°), il Complesso Monumentale del Monte a Montella (257°), la Masseria Don Rocco a Marigliano (263°), la Città Sommersa e il Castello Aragonese di Baia (265°), la Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Melito (279°), il Ponte Principe a Lapio (315°), la Reggia di Caserta (325°), i Ruderi dell’Abbazia dei S. Lupulo e Zosimo a Benevento (353°), Bagnoli area Italsider (380°) e il Parco Sommerso della Gaiola (386°).

Sotto i 100 voti invece ci sono:

La Reggia di Carditello a San Tammaro (392°), la Basilica di Materdomini a Nocera Superiore (409°), Villa d’Elboeuf a Portici (412°), Il Museo Civico Gaetano Filangieri di Napoli (432°), il Parco Inferiore della Reggia di Portici (436°), la Baia di Ieranto a Massa Lubrense (449°), Convento di San Vito a Marigliano (455°), il Castello Federiciano di Capaccio Vecchia (456°), Crypta Neapolitana Parco e Tomba di Virgilio di Napoli (462°), il Museo degli Orologi da Torre a San Marco dei Cavoti (485°), Il Castello Longobardo a Borgo (502°).

Tutti gli altri luoghi del cuore è possibile trovarli sul sito del Fai. Tra questi spicca la Floridiana  di Napoli (511° con appena 73 voti), il Borgo di Marechiaro (583°), il Fiume Sarno e la sua Foce (661°) e il Castel dell’Ovo (1.084°).

Nella scorsa edizione, il Parco Virgiliano di Napoli si classificò al nono posto. Quest’anno, verranno decretati i tre vincitori che verranno premiati dopo aver presentato un progetto con 50.000, 40.000 e 30.000 euro. Mentre il luogo più votato via web diventerà protagonista di un video, storytelling o promozionale, realizzato a cura della Fondazione.

Chi ha ottenuto almeno 2 mila voti può presentare alla Fondazione una richiesta di restauro, valorizzazione o istruttoria sulla base di specifici progetti d’azione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più