Fase 2 nei parchi acquatici: le regole da rispettare per la riapertura

Riapertura parchi acquatici – le regole da seguire. Con la fine del lockdown quasi tutte le attività stanno ritornando alla produzione. E’ il caso anche dei parchi a tema e dei parchi divertimento.

Nelle nostre zone i parchi acquatici sono molto presenti e spesso frequentati, ma ovviamente bisognerà rispettare delle regole per potervi accedere. Il Presidente De Luca giorni fa ha firmato un’ordinanza in merito, ma vediamo nel dettaglio le regole da seguire:

  • Consigliato l’acquisto dei biglietti online – per evitare assembramenti;
  • Registro delle presenze per una durata di 14 giorni
  • Capienza ridotta per facilitare il distanziamento
  • La distanza da tenere è di almeno un metro

  • Può essere misurata la temperatura all’ingresso
  • Mascherina obbligatoria, tranne nei parchi acquatici
  • Utilizzo di gommoni singoli, se multipli consentire l’utilizzo a nuclei familiari
  • Saranno disponibili prodotti per l’igiene delle mani

  • Percorsi di entrata ed uscita separati
  • Frequente sanificazione delle aree comuni
  • Il personale sarà dotato di dispositivi di protezione individuale

Secondo i dati dell’Associazione parchi permanenti italiani sono 230 le strutture in Italia tra parchi a tema, acquatici e faunistici. Ogni anno attraggono 20 milioni di visitatori italiani, 1,5 milioni di visitatori stranieri e contribuiscono a 1,2 milioni di pernottamenti in hotel.

Potrebbe anche interessarti