Video. Napoli, inaugurata panchina rossa per Arianna: le parole dei familiari

È stata inaugurata oggi la panchina rossa dedicata ad Arianna Flagiello, la giovane che 5 anni fa si suicidò a causa dei continui maltrattamenti del compagno.

La panchina è stata inaugurata in Piazza Immacolata in occasione del compleanno di Arianna, che oggi avrebbe compiuto 37 anni. L’iniziativa è stata voluta dalla famiglia e promossa dalla Municipalità, e si è tenuta nel quartiere in cui la giovane è cresciuta e viveva. Presenti, oltre ai familiari, gli Assessori alle Pari Opportunità, ai Giovani e all’Arredo Urbano del Comune, il questore Alessandro Giuliano e le Forze dell’Ordine.

Questa panchina è dedicata a mia sorella, ma anche a tutte le donne che subiscono violenza e che non hanno il coraggio di ribellarsi“, afferma la sorella di Arianna. “Non ci si salva da queste storie. Non se ne esce vive, oppure se ne esce distrutte“.

Significativa la frase scritta in bianco sulla panchina russa, dello scrittore Isaac Asimov: “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci“. La mamma di Arianna, presente all’inaugurazione, si augura che questo possa essere un monito per tutti.

La zona del Vomero, nella quale si trova la panchina rossa per Arianna Flagiello, solitamente brulica di vita. Questa iniziativa può essere un’occasione per fermarsi a riflettere sulle donne l’hanno persa la vita, per mano di chi diceva di amarle. “Nessuno mi può dare indietro mia figlia“, afferma la madre di Arianna. “Questa è una magra consolazione, ma comunque…“.

Potrebbe anche interessarti