Campania. Escursioni aperte sui monti della Costiera: da domani 13 giugno

escursioniDomani, 13 Giugno, ci sarà l’inaugurazione delle prime escursioni con Guide Ambientali Escursionistiche.

Mostreremo alla stampa come si svolgono le prime escursioni del dopo lockdown e lo faremo in uno scenario unico: Costiera Amalfitana! Una guida a gruppi di 10 escursionisti, app di prenotazione per iscriversi all’escursione, controllo temperatura, distanziamento sociale, percorso organizzato” ha dichiarato Michele Sierra, Guida Ambientale Escursionistica della Costiera Amalfitana.

In particolare, le escursioni in programma per ora, saranno due:

  • Sabato 13 Giugno – Ore 9 e 30 – partenza da Agerola – prime escursioni dopo il lockdown – Escursioni in sicurezza da mostrare alla stampa lungo il Sentiero più famoso: Sentiero degli Dei.
  • Domenica 14 Giugno – Ore 9 e 30 – partenza sempre da Agerola – escursione nei meravigliosi vigneti tra Ravello e Furore. Escursioni aperte alla stampa.

Per quanto riguarda gli itinerari delle giornate, Inserra ha dichiarato:

“Sabato 13 Giugno, ci sarà l’inaugurazione al Sentiero degli Dei. Il percorso è adatto a tutti coloro che hanno esperienza e dimestichezza nell’ambito escursionistico, ci saranno alcuni passaggi a picco sul mare. Durante il cammino si potrà ammirare la bellezza della Costiera Amalfitana dall’alto.”

“Domenica 14 Giugno, sempre partendo da Agerola, si potrà partecipare al Rural trekking tra i vigneti di Furore.  Sarà un trekking molto semplice, adatto a tutti, con passaggi sia su sterrato che in bosco, e delle salite e discese di breve durata.  Si camminerà costeggiando delle spettacolari falesie rocciose, con paesaggi a picco sul mare, passando per i vigneti”.

Foto: Sentiero dei Limoni-Path of Lemons Amalfi Coast (Pagina Facebook)

Inoltre, i ragazzi, stanno continuando a lavorare anche su altri percorsi come quello dei Tre Calli, Sentiero degli Dei, Valle delle Ferriere, Convento di Cospiti, Orrido di Pino, il Monte Faito, il Castrum Pini e l’Acquedotto borbonico.

“Anche nel Comune di Tramonti – ha dichiarato Matteo Giordano, Guida Ambientale Escursionistica, abbiamo creato un primo sentiero medio/facile chiamato “Sentiero delle 13 chiese”, mentre un secondo itinerario, ricco di giardini di Limoni, termina sul “Sentiero dei Limoni”. Mostrando il fascino e la funzionalità di questo doppio sentiero.”

E parlando anche degli altri sentieri che costeggiano la penisola, Michele Ruocco della Proloco di Minori ha affermato:

Il sentiero dei limoni è uno dei pochi sentieri rimasto intatto in Costa d’Amalfi fra Maiori e Minori. Prima che fosse realizzata la Strada Statale rotabile 163, era l’unico modo per collegarsi via terra fra Maiori e Minori. È rimasto quasi intatto ed è il luogo dove si coltivano i limoni “sfusato amalfitano” ed ora siamo pronti per i turisti”.

“Quest’anno, quindi, punteremo sul Turismo Lento – ha concluso Giordano –  ossia passeggiate e/o escursioni su sentieri non affollati, per vivere ed assaporare la tranquillità e l’autenticità dei luoghi e il mangiar bene, proprio come si faceva una volta.”

Potrebbe anche interessarti