De Magistris: “Napoletani sciagurati? Esagerato. Ha vinto il contagio della felicità”

Ranieri Guerra, il direttore aggiunto dell’Oms, ha considerato sciagurati i caroselli in città dopo la vittoria del Napoli in coppa Italia: Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere. Per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove. Fa male vedere queste immagini. Ricordo quanto ha contato la partita dell’Atalanta all’inizio dell’epidemia”. 

La risposta di de Magistris non tarda ad arrivare, ospite di Un Giorno da Pecora su Rai Radio1: “Mi sembra un po’ esagerato. Napoli non ha più contagiati praticamente da quando è finito il lockdown, in città sono sette giorni che c’è il contagio zero, e in piazza c’erano solo napoletani”.

Il primo cittadino partenopeo ha aggiunto: “A vincere è stato il contagio della felicità. Bisogna uscire fuori da questa ipocrisia o non si fanno giocare le partite. Se vince il Napoli chi può pensare che i napoletani non scendano in strada a festeggiare?”. De Magistris  prosegue e aggiunge anche qualche commento su De Luca: E poi evidentemente si è scaricato anche il lanciafiamme di De Luca… Questa è materia sua, si vede che ha messo il lanciafiamme a riposo, nello scantinato, si è messo paura del popolo!” 

Il sindaco risponde pure alle domande su dove abbia visto la finale di Coppa Italia: “A Roma, da solo. Sarei voluto andare allo stadio, senza tifosi mi ha fatto un po’ tristezza. Sui rigori ero molto ansioso, il cuore mi batteva forte, ma alla fine è andata bene. Li ho visti tutti e quando abbiamo vinto ho urlato con le braccia al cielo, anche se ero in una stanza da solo!”

Potrebbe anche interessarti