Cardarelli, intervento record: ricostruito il volto alla 75enne aggredita da due alani

cardarelliL’ospedale Cardarelli di Napoli si è reso protagonista di un intervento record eseguito con successo. In due ore di sala operatoria, è stato ricostruito il volto alla donna sfregiata da due alani. A dirlo è IlMattino.

Maria Solvino, una donna di 75 anni, lo scorso 23 giugno era stata aggredita da due alani a Via Lamaria, a Torre Del Greco, mentre si accingeva a depositare fuori casa il sacchetto dei rifiuti. L’aggressione dei due animali le aveva causato gravi lesioni: parti di naso, orecchio e zigomi le erano state staccate, oltre a lacerazioni su gambe e braccia.

La donna era stata trasportata all’ospedale Maresca, per poi essere trasferita al Cardarelli. Oltre duecento punti di sutura e operazioni ricostruttive sono servite a ripristinare le sue normali condizioni di salute.

Nella giornata di ieri l’anziana è stata sottoposta ad un delicato intervento per ripristinare le funzionalità del viso. L’operazione, riuscita alla perfezione, è servita anche a riabilitarlo dal punto di vista estetico. È stato effettuato seguendo avanzate tecniche di chirurgia ricostruttiva.

Il lavoro è stato svolto dall’Unità Operativa di Chirurgia Maxillo Facciale, diretta da Maurizio Gargiulo, e l’Unità Operativa di Chirurgia Plastica, diretta da Roberto D’Alessio. Quest’ultima coadiuvata in camera operatoria da Ilaria Mataro.

I medici hanno ricostruito porzioni di volto sia nella parte ossea che sulla pelle, utilizzando sostituti dermici di derivazione artificiale. In particolare, si sono concentrati su naso e zigomo. Tuttavia, l’intero volto è stato curato per ottemperare al problema della perdita di sostanze e tessuti a seguito dei morsi.

Grazie al lavoro dell’ospedale Cardarelli di Napoli, le condizioni di Maria, in poco tempo, risultano nettamente migliorate.

Potrebbe anche interessarti